Studio Galletta © 2019 | P.I. 05044760873

Centro Medico Le Zagare

Via Montello n.1,

contrada Bottazzi s.n.c.,
95037,

San Giovanni la Punta,

CATANIA

Studio Galletta

Centro Medico  "LE ZAGARE"

PARCO COMMERCIALE  "LE ZAGARE",

San Giovanni la Punta, CATANIA

Contatti:

Tel: +39 366 7171415

Email: info@studiogalletta.it

  • Wix Facebook page
  • Wix Google+ page

Designed by Matteo Motta

Aggiornato il 12/07/2019 - 16:48

Tags:

Rinoplastica, Foto prima e dopo,

Chirurgia nasale, Offerte rinoplastica, Otoplastica, Sicilia.

Chirurgia Funzionale ed Estetica del Naso

o Rinosettoplastica

  • Come è un naso brutto?
    Grosso, piccolo,storto,con gobba, a punta cadente, a punta larga etc. 

 

  • Come è un naso bello?
    Ben integrato ed armonico  nel contesto del viso

 

  • Come è un naso strano?
    Perfino perfetto, ma che non sta bene in quella faccia 

 

  • A che età  realizzarla?
    Non prima dei sedici anni per le ragazze e diciassette per i ragazzi

 

  • Quale specialista scegliere?
    Attualmente si ritiene che in ogni ambito della chirurgia estetica il chirurgo plastico sia molto più esperto di altri  chirurghi.
    LA CHIRURGIA ESTETICA DEL NASO, TUTTAVIA, RAPPRESENTA L'UNICA ECCEZIONE!
    L'otorinolaringoiatra infatti, per la sua particolare esperienza nella chirurgia funzionale del naso, dispone della massima competenza per affrontare l'intervento nella completezza degli aspetti estetico e funzionale-respiratorio.

     

  • Quali risultati potrò ottenere?
    In occasione della visita preliminare, i desideri estetici del paziente ed i limiti della correzione estetica devono essere attentamente valutati, discussi e chiariti. L'obiettivo del chirurgo  è quello di realizzare un bel naso che soddisfi pienamente le esigente estetiche del paziente, che si armonizzi in modo ottimale con le caratteristiche del volto, che risulti il più naturale possibile mantenendo ottimali  funzioni  respiratorie ed olfattive.

     

  • Avrò problemi respiratori dopo l'intervento?
    Di solito l'intervento di rinoplastica, se non eseguito nel rispetto dei punti strategici respiratori, può comportare conseguenti difficoltà di respirazione. Altre volte, la presenza di disturbi respiratori rilevati prima dell'intervento chirurgico, approfonditi durante la visita Otorinolaringoiatria preliminare, condurrà certamente ad un trattamento contemporaneo, in unica seduta operatoria, dei disturbi estetici e funzionali.

     

  • Posso prevedere come verrà il mio naso con ricostruzioni fotografiche?
    Oggi esistono numerosi software fotografici in grado di creare risultati estetici meravigliosi. Chiunque in grado di armeggiare con i tasti di un computer può creare risultati estetici ambiziosi. In sala operatoria, però, si modellano ossa, cartilagini, muscoli e pelle. I risultati di una realtà virtuale molte volte risultano improponibili e non possono assicurare quei risultati così facilmente millantati, a causa di imprescindibili  esigenze chirurgiche.
    Ogni chirurgo nasale ha un suo stile operatorio inconfondibile,  acquisito dalla sua formazione, migliorato con l'esperienza e perfezionato dalle richieste dei pazienti. Una selezionata osservazione dei casi chirurgici in archivio, certamente può dare indicazioni più attendibili di altre programmazioni preoperatorie meramente illusorie.

     

  • Cosa prevede la visita preliminare?
    Una attenta analisi dei difetti estetici del naso, una dettagliata valutazione  della funzione ventilatoria nasale, (visita otorino, videoendoscopia, prove allergiche etc.). Programmazione chirurgica e analisi accurata delle varie fasi  post-operatorie. Analisi dei rischi.

     

  • E' possibile chiedere un consulto psicologico preoperatorio?
    Alla visita preliminare, se richiesto dal paziente e  se ritenuto utile dal chirurgo, è possibile realizzare una valutazione psico-motivazionale.  Comunque, durante la fase del prericovero in Casa di Cura una psicologa clinica valuterà il paziente prima dell’intervento chirurgico.

     

  • Che tipo di anestesia dovrò praticare?
    Anestesia generale o anestesia locale con sedazione, nel caso di “chirurgia minima” del naso

     

  • Che metodica verrà usata?
    Le incisioni e le vie di accesso seguiranno le strade all'interno delle narici, rinoplastica chiusa. Solo la rinoplastica aperta prevede l'ingresso attraverso la cute, ma le indicazioni alla sua esecuzioni sono ben codificate

     

  • Quanto tempo durerà l'intervento chirurgico?
    Tempi variabili a secondo del progetto chirurgico da attuare e dalle difficoltà incontrate.  Una rinosettoplastica funzionale completa viene eseguita in 60-80 minuti. Reinterventi necessitano di tempi di esecuzione differenti.

     

  • Avrò dolore al mio risveglio?
    Sorprendentemente il dolore sarà minimo. Sarà maggiore il fastidio di respirare a bocca aperta dovuto ai tamponi nasali mantenuti  per 3 giorni circa.

     

  • Cosa accadrà nei giorni successivi?
    Si respirerà dal naso dopo 3 giorni, il gonfiore del viso durerà 5-6 giorni, gli ematomi sotto orbitari, estremamente ridotti, si riassorbiranno in una decina di giorni. La cerottazione nasale e la placca di contenimento vengono rimosse progressivamente in decima giornata. In una quindicina di giorni il paziente potrà tornare ad una normale vità di relazione. Per attività fisiche sportive o lavorative pesanti bisognerà attendere tra le 4-5 settimane. 

     

  • Quale sarà la durata del risultato?
    Permanente.

     

  • Quando potrò espormi al sole?
    E' consigliabile esporre il viso al sole non prima dei due mesi.

     

  • Quando sarò guarito del tutto?
    Risultati stabili e definitivi si ottengono dopo circa un anno

     

  • Sono previste delle complicanze?
    Le complicanze sono eventi rari ma non per questo impossibili a verificarsi.

     Raramente, quando il risultato chirurgico mostra imperfezioni ,è possibile eseguire              piccoli interventi di ritocco anche in anestesia locale, ma non prima di una anno                    dall'intervento.